Corso Coordinatore Sicurezza

Corso Coordinatore Sicurezza

Corso Coordinatore Sicurezza

Clicca qui e scegli come vuoi seguire il corso

Aula
Su Richiesta

120 ORE

Clicca qui e scegli la data di partecipazione

€ 1250.00

Riferimenti legislativi:

Art. 98 e Allegato XIV del D.Lgs. 81/2008.

Destinatari:

Il corso è rivolto sia ai Dipendenti che ai Consulenti e Professionisti che intendono svolgere l’attività di predisposizione, applicazione e controllo delle misure di coordinamento per la sicurezza nei cantieri temporanei o mobili

Requisiti minimi:

•laurea magistrale, laurea specialistica o vecchio ordinamento inerenti le classi di ingegneria, architettura, scienze geologiche, agraria, nonché un’attestazione, da parte di datori di lavoro o committenti, comprovante l’espletamento di attività lavorativa nel settore costruzioni, per almeno un anno

•laurea triennale inerente le classi di ingegneria, architettura, scienze geologiche, agraria, nonché un’attestazione, da parte di datori di lavoro o committenti, comprovante l’espletamento di attività lavorativa nel settore costruzioni, per almeno due anni

•diploma di geometra, perito industriale, perito agrario o agrotecnico, nonché un’attestazione, da parte di datori di lavoro o committenti, comprovante l’espletamento di attività lavorativa nel settore costruzioni, per almeno tre anni.

Obiettivi e Finalità del corso:

Il corso è volto a formare la figura del Coordinatore per la Progettazione (CSP) e per l'Esecuzione (CSE) dei lavori nei cantieri temporanei e mobili, così come previsto da D.lgs 81/08.

Programma:

Il corso ha ad oggetto i seguenti temi:

MODULO GIURIDICO:

  • La legislazione di base in materia di sicurezza e di igiene  sul lavoro; la normativa contrattuale inerente gli aspetti di sicurezza e salute sul lavoro.
  • La valutazione del rischio, (la matrice del rischio) Disamina di Un DVR.Il S.P.P.; compiti e responsabilità dei soggetti coinvolti nel Servizio Prevenzione e Protezione aziendale. Obblighi Formativi.
  • Il Testo Unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro con particolare riferimento al Titolo I. I soggetti del Sistema di Prevenzione Aziendale: i compiti, gli obblighi, le responsabilità civili e penali.  Metodologie  per l’individuazione, l’analisi e la valutazione dei rischi
  • La legislazione specifica in materia di salute e sicurezza nei cantieri temporanei o mobili e nei lavori in quota.  Il titolo IV del  Testo Unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro
  • Le figure interessate alla realizzazione dell’opera: i compiti, gli obblighi, le responsabilità civili e penali
  • La legge quadro in materia di lavori pubblici ed i principali decreti attuativi
  • La disciplina sanzionatoria e le procedure ispettive, la normativa sull’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali. Rischi di caduta dall’alto. Ponteggi e opere provvisionali

MODULO TECNICO:

  • L’organizzazione in sicurezza del cantiere. Il Cronoprogramma dei lavori
  • Gli obblighi documentali da parte dei committenti, imprese, coordinatori per la sicurezza
  • Il rischio elettrico e la protezione contro le scariche atmosferiche, illuminazione
  • Le malattie professionali ed il primo soccorso
  • Il rischio negli scavi, nelle demolizioni, nelle opere in sotterraneo ed in galleria
  • I rischi connessi all’uso di macchine e attrezzature di lavoro con particolare riferimento agli apparecchi di sollevamento e trasporto
  • I rischi chimici in cantiere
  • I rischi fisici: rumore, vibrazioni, microclima
  • I rischi di incendio e di esplosione
  • I rischi connessi alle bonifiche da amianto.I rischi biologici I rischi da movimentazione manuale dei carichi
  • I rischi nei lavori di montaggio e smontaggio di elementi prefabbricati
  • I dispositivi di protezione individuali e la segnaletica di sicurezza
  • Sistemi di gestione della sicurezza art 30 d.lgs. 81/2008

MODULO METODOLOGICO/ORGANIZZATIVO:

  • I contenuti minimi del piano di sicurezza e di coordinamento, del piano sostitutivo di sicurezza e del piano operativo di sicurezza.
  • I criteri metodologici per : a) l’elaborazione del piano di sicurezza e di coordinamento e l’integrazione con i piani operativi di sicurezza ed il fascicolo; b) l’elaborazione del piano operativo di sicurezza; c) l’elaborazione del fascicolo; d) l’elaborazione del P.I.M.U.S. (Piano di Montaggio, Uso, Smontaggio dei ponteggi; e) la stima dei costi della sicurezza
  • Teorie e tecniche di comunicazione, orientate alla risoluzione di problemi e alla cooperazione; teorie di gestione dei gruppi e leadership. I rapporti con la committenza, i progettisti, la direzione dei lavori, i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza

 PARTE PRATICA:

  • Esempi di Piano di Sicurezza e Coordinamento: presentazione dei progetti, discussione sull’analisi dei rischi legati all’area, all’organizzazione del cantiere, alle lavorazioni ed alle loro interferenze
  • Stesura di Piani di Sicurezza e Coordinamento, con particolare riferimento a rischi legati all’area, all’organizzazione del cantiere, alle lavorazioni ed alle loro interferenze. Lavori di gruppo
  • Esempi di Piani Operativi di Sicurezza e di Piani Sostitutivi di Sicurezza  Esempi e stesura di fascicolo basati sugli stessi casi dei Piano di Sicurezza e Coordinamento Test finalizzati a verificare le competenze cognitive.
  • Simulazione sul ruolo del Coordinatore per la Sicurezza in fase di esecuzione.

    Test finale 

Attestato di partecipazione:

Il corso prevede una verifica finale dell'apprendimento mediante test, a seguito del quale verrà rilasciato un attestato di partecipazione a fronte della frequenza del 90% delle ore totali, previa verifica delle conoscenze acquisite

Incluso nel corso:

La quota di partecipazione al corso include il materiale didattico, l'assistenza e il supporto di un tutor durante lo svolgimento delle lezioni, assistenza post corso per chiarimenti sugli argomenti trattati e coffee break 








Go To top